» » » » » La Fondazione Taras farà richiesta per costituirsi parte danneggiata nel procedimento per il tentativo di combine della partita Taranto-Matera del 2014


Per amore dello sport. Per la dignità del Taranto. Per rispetto dei tifosi rossoblù. Per il coraggio di Claudio Miale. Per tutte queste ragioni, la Fondazione Taras, in rappresentanza dei tifosi tarantini, ha deciso che farà richiesta per costituirsi parte danneggiata nel procedimento penale a carico di Saverio Columella e Alessandro De Solda, accusati di corruzione sportiva per il tentativo di combine della partita Taranto-Matera del 30 aprile 2014, poi vinta 1-0 dai rossoblù. Come si ricorderà, il tentativo fu sventato grazie alla denuncia del calciatore Claudio Miale, all’epoca dei fatti difensore del Taranto FC 1927.

La richiesta della Fondazione Taras sarà formalizzata dall’avvocato Carlo Raffo, legale di fiducia del supporters’ trust tarantino, nel corso dell’udienza del prossimo 6 ottobre 2016 presso il Tribunale di Taranto.

La Fondazione Taras vuole ricordare il particolare orgoglio con cui, nello scorso settembre, l’assemblea dei suoi associati ha conferito all’unanimità la tessera di socio onorario a Claudio Miale, la cui lealtà resta un esempio altissimo per gli sportivi, oltre che un segnale di speranza per la custodia dei valori supremi che fondano il calcio.

About Stef Pag

Admin Contatti Facebook, Twitter, Google+
«
Next
Post più recente
»
Previous
Post più vecchio

Nessun commento: