» » » » » Sabato 21 maggio “Una notte al museo del calcio” tra cultura, sport e beneficenza


Sabato 21 maggio sarà una data importante perchè, in un orario insolito ed in maniera gratuita, sarà possibile visitare il Museo del Calcio di Coverciano. Le novanta persone che si sono prenotate - polverizzando in pochissime ore i posti a disposizione - avranno l’opportunità di visitare il museo insieme a testimonial d’eccezione, oltre a poter effettuare un tour del Centro Tecnico Federale, già sede del ritiro della Nazionale in vista dell’Europeo di Francia. Per tutti gli altri visitatori che non hanno fatto in tempo a prenotarsi, un’occasione comunque unica per abbinare sport e cultura: a sedici anni esatti dalla sua fondazione, infatti, il Museo del Calcio aprirà gratuitamente le sue porte, dalle 20 alle 23, in concomitanza con la “Notte dei musei” che si svolgerà in tutta Europa.

“Una notte al Museo del Calcio è un evento che abbiamo fortemente voluto, per portare a conoscenza della cittadinanza e dei turisti questo piccolo gioiello, che custodisce reperti storici davvero emozionanti non solo per gli appassionati di questo sport”, ha sottolineato Maurizio Francini, Direttore del Centro Tecnico Federale di Coverciano, in occasione della conferenza stampa di presentazione della serata.

Gli ha fatto eco Fino Fini, memoria storica del calcio italiano e Presidente della Fondazione Museo del Calcio: “Attraverso i cimeli custoditi qui al museo, è possibile scoprire la storia della Nazionale Italiana di calcio e ripercorrere quella che è la Storia con la S maiuscola del nostro Paese: perché lo sport è cultura ed il Museo del Calcio ne è la più viva testimonianza”.

“Sono onorato di essere uno dei testimonial di un evento così speciale”, è stato il commento di Giancarlo Antognoni, indimenticabile bandiera della Fiorentina e simbolo del calcio italiano, che sarà presente alla serata, accompagnando i novanta fortunati - tra aneddoti e ricordi - nel loro tour del museo.

Alla conferenza stampa di presentazione di “Una notte al Museo del Calcio” era presente anche Maria Federica Giuliani, Presidente della Commissione Cultura e Sport del Comune di Firenze: “Si tratta di un’iniziativa lodevole - ha dichiarato - perché è doveroso conoscere questo museo, non solo per i più appassionati: visitare questo luogo significa infatti comprendere l’essenza vera dello sport”.

Michele Pierguidi, Presidente del Quartiere 2 del Comune di Firenze, il quartiere dove ha sede il Centro Tecnico di Coverciano e, di conseguenza, il Museo del Calcio, ha espresso tutta la propria ammirazione per l’iniziativa e per il luogo dove si svolgerà l’evento: “Il Centro Tecnico Federale di Coverciano è rinomato in tutto il mondo, è un orgoglio poterlo avere qui a Firenze. Il Museo del Calcio è un simbolo di ciò che il calcio rappresenta ed è un punto di riferimento anche e soprattutto per le nuove generazioni, per capire la nostra storia, non solo calcistica”.

Il Direttore del Centro Tecnico Federale, Maurizio Francini, ha voluto infine ringraziare i due partner che hanno reso possibile l’evento “Una notte al Museo del Calcio”: F&B Florence e la Fondazione Tommasino Bacciotti, a cui potrà essere effettuata una donazione la sera di sabato 21 maggio.

Da: figc.it

About Stef Pag

Admin Contatti Facebook, Twitter, Google+
«
Next
Post più recente
»
Previous
Post più vecchio

Nessun commento: