» » » » » » » » Sabato ultimo atto ufficiale per la stagione di Cava United...poi spazio alle tante iniziative di Sogno Cavese


L’epilogo della stagione 2015/2016 si avvicina. Vorremmo che questa stagione non finisse mai, vorremmo che la magia che si è creata non svanisse alle 18:15 di sabato 7 maggio, ma durasse qualche momento in più. La mente è già proiettata al futuro, anche perché bisogna già pensare alla prossima stagione, giacché con tutta probabilità la nostra famiglia diventerà più grande e gli impegni inevitabilmente aumenteranno. Per ora, però, pensiamo all’ultima gara che ci vedrà impegnati nel derby con l’Inter Sant’Anna.

La vittoria di Gaiano ha confermato il rispetto che Cava United nutre verso questo sport; le motivazioni della squadra della valle dell’Irno erano senza dubbio importanti, vista la possibilità del raggiungimento dei play off, ma i ragazzi hanno sfoderato l’ennesima grande prova, e tutto questo nonostante le tante novità di formazione, a dimostrazione del grande gruppo che mister Senatore è riuscito a costruire in questi mesi. Uno 0-3 che ha fatto felice i tifosi giunti a Gaiano, sani portatori d’ideali ormai sempre più bistrattati nel mondo del calcio.

Sabato ore 16:30 a San Pietro, l’ultimo atto ufficiale di questo campionato e la possibilità di passare un bel pomeriggio all’insegna dell’aggregazione.

Nel frattempo le attività di Sogno Cavese iniziano a prendere forma. Consegnata la documentazione ai vari istituti di scuola elementare metelliani, nei prossimi giorni sarà organizzato un primo incontro con i vari referenti (di solito i genitori dei bambini) del 4° Torneo “Il Calcio è della Gente”. Questa giornata, che si disputerà il 29 maggio al campo “Arena” di Pregiato, dedicata ai bambini delle scuole elementari cavesi sarà, come di solito, accompagnata da temi di utilità sociale di cui parleremo nei prossimi numeri della nostra fanzine.

Prima ancora c’è la fase finale del nostro campionato amatoriale.

Il prossimo fine settimana si avranno i nomi delle finaliste di questa edizione del “Quando gli scarpini erano neri”: il 15 maggio, infatti, si disputeranno le finali della Coppa Aggregazione e della Coppa Cappuccini, con tanto di cerimonia di chiusura di questo campionato che ha visto la partecipazione di oltre 150 giovani e meno giovani.

E’ stata dura gestire le esigenze delle varie squadre e siamo consapevoli di poter migliorare sempre, ma siamo anche coscienti di dare il massimo per questa nostra creatura; l’esperienza di arbitrare in autonomia gran parte delle partite è un successo che sa di antico, che ci riporta con la mente a quegli anni incredibili dei “Cappucini”, dove si faceva la storia. E considerando che agli arbitraggi hanno partecipato anche alcuni giocatori delle squadre, si tratta di un successo doppio, sul quale poter lavorare insieme e costruire il campionato del futuro. Quest’anno, nonostante l’associazione sia stata impegnata durante il fine settimana su più fronti, abbiamo assicurato la nostra costante presenza sui campi; è ovvio che non sempre abbiamo potuto soddisfare le attese dei partecipanti, ma d’altronde chi partecipa al “Quando gli scarpini erano neri” deve comprendere che questo è anche il suo di campionato, non può essere solo un partecipante passivo. Ora è il momento di essere tutti presenti anche per poterci confrontare e quale migliore occasione se non la giornata conclusiva del 15 maggio, con la premiazione curata dalla cooperativa sociale La Fenice.

Anche quest’anno abbiamo investito sui ragazzi della Fenice, sono la nostra forza e sempre lo saranno. I premi (ogni partecipante riceverà il suo gadget) creati nei laboratori di Sant’Arcangelo hanno un valore umano senza eguali, hanno una storia personale e collettiva che va raccontata e noi abbiamo il dovere di raccontarla.

Infine consentitecelo, siamo nei mesi delle dichiarazioni dei redditi, per il terzo anno consecutivo la nostra associazione è iscritta nelle liste degli aventi diritto al 5*1000. La vostra donazione può rappresentare un valido contributo alla costruzione delle nostre attività future e, pertanto, vi invitiamo a inserire il nostro codice fiscale “95128050655” nel riquadro dedicato al 5*1000 per le associazioni di promozione sociale.

About Stef Pag

Admin Contatti Facebook, Twitter, Google+
«
Next
Post più recente
»
Previous
Post più vecchio

Nessun commento: