» » » » » » UEFA. Calcio per disabili, futuro radioso


Prima di mostrare le doti di giocatori disabili all'UEFA Champions Festival per il secondo anno consecutivo, il segretario generale della EAFF Simon Baker si è unito al panel del podcast Matchday Live per parlare dei progressi recenti.

"Per il nostro sport, quello che serve è uno spazio aperto, una palla e delle stampelle", ha detto Baker. "Il problema più grande per noi è il fatto che alcuni giocatori debbano viaggiare tre le due e le sei ore per allenarsi quindi speriamo di lavorare con i club e le associazioni per mettere in piedi dei campionati all'interno dei paesi e far sì che la gente non debba più spostarsi per tragitti così lunghi.

"E' stato un grande onore vedere il nostro sport rappresentato all'UEFA Champions Festival [nel 2015]. C'era un bel pubblico a guardarci e molti dei presenti non avevano mai visto prima delle persone che avevano subito un'amputazione giocare, sembravano increduli mentre i giocatori entravano in campo. Ma dopo due minuti hanno avuto l'attenzione del pubblico. Dico sempre ai giocatori in Irlanda, posso fare qualcosa che Robbie Keane fa, ma lui non sa fare cose che io so fare sulle stampelle".

About Stef Pag

Admin Contatti Facebook, Twitter, Google+
«
Next
Post più recente
»
Previous
Post più vecchio

Nessun commento: