» » » » » » UEFA, Il calcio per non vedenti lascia il segno a Milano


Il calcio per non vedenti ha affascinato gli appassionati di Milano, che prima della finale di UEFA Champions League hanno potuto assistere alla sfida di esibizione tra il Bordeaux e la Liguria al Castello Sforzesco.

In campo è stato utilizzato un pallone dotato di sensore acustico. Tutti i giocatori avevano gli occhi coperti, per garantire assoluto equilibrio tra calciatori non vedenti e parzialmente non vedenti, con i soli portieri dotati della vista. Tutti si sono mossi senza paura sul terreno di gioco, mostrando di padroneggiare al meglio lo spazio ed esibendo doti tecniche di rilievo, sempre in uno spirito di assoluta solidarietà.

Toussaint Akpweh, direttore per lo sviluppo della Federazione Internazionale Sport per Non Vedenti (IBSA), ha sottolineato come i giocatori siano stati i migliori ambasciatori del calcio per non vedenti.

"Prendere parte all'UEFA Champions League Festival è stata un'avventura - ha dichiarato a UEFA.com -. E soprattutto, ha rappresentato al meglio ciò che vogliono questi atleti, cioé essere considerati a pieno titolo sportivi e calciatori. I giocatori non appartengono al mondo della disabilità, bensì al mondo del calcio".

La squadra italiana e quella francese coinvolte nella partita di esibizione sono entrambe affiliate alla IBSA, una delle associazioni partner della UEFA per la responsabilità sociale. Per scoprire di più sul programma UEFA Calcio e Responsabilità Sociale, leggi la relazione per la stagione 2014/15.

L'UEFA Champions Festival 2016 si è svolto nell'arco di quattro giorni nel centro di Milano e ha offerto ai tifosi numerose attrattive, tra cui musica, calcio e intrattenimento sui maxischermi. 

Da: Uefa.org al LINK video

About Stef Pag

Admin Contatti Facebook, Twitter, Google+
«
Next
Post più recente
»
Previous
Post più vecchio

Nessun commento: