» » » » » » » » » Associazione Tifosi per il Brescia. STADIO E DINTORNI - resoconto dall'incontro pubblico


Ieri sera presso l’Auditorium della Scuola Arici (via Ambaraga, a due passi dallo Stadio) abbiamo partecipato anche noi all’incontro organizzato dal CdQ (Consiglio di quartiere) di Mompiano e che ha visto la presenza, oltre che dei rappresentanti dei CdQ di Mompiano-San Bartolomeo-Casazza-Costalunga, del Sindaco Del Bono e degli assessori Manzoni (mobilità), Fondra (ambiente) e Tiboni (urbanistica).

Oggetto dell’incontro: STADIO E DINTORNI (in sostanza, impatto dello Stadio sul quartiere).
Dopo la premessa del Sindaco, attraverso la quale si è confermata la scelta dell’amministrazione comunale di procedere per la riqualificazione degli impianti già esistenti evitando nuovo consumo di suolo, si è spiegato di essere ora in attesa del progetto da parte del Brescia Calcio (previsto non prima di ottobre) che otterrebbe in concessione l’area per n anni, poi ci sarebbe gara d’appalto e via discorrendo.

Insomma, già grazie a questa premessa si sono capite chiaramente alcune cose: prima di tutto che effettivamente dopo 20 anni l’iter per il nuovo Stadio si è avviato, ma che i tempi non saranno brevissimi (a noi risulta che il Brescia Calcio abbia già in mano una bozza di progetto, il fatto che non sia stato ancora presentato è forse legato alla ricapitalizzazione societaria???).

Poi, con gli interventi dal pubblico presente in sala, la discussione si è animata soprattutto sulla bontà della scelta o meno di mantenere lo Stadio a Mompiano lamentando problemi di viabilità, di parcheggi e di sicurezza (qualcuno è arrivato addirittura a dire che la violenza allo stadio di Brescia è all’ordine del giorno). Ecco, diciamo che, pur rispettando le opinioni espresse, si è caduti un pò nella lamentela ingiustificata.. con frasi fatte.. (i tifosi del Brescia.. ecc. ecc. ecc.).

Fortunatamente qualche tifoso era presente ed ha giustamente spiegato che incidenti seri al Rigamonti (o intorno allo Stadio) sono vecchio ricordo di 10/15/20 anni fa. Oggi, per tutta una serie di motivi (tra cui anche una maturazione da parte dei tifosi stessi), la situazione è di totale tranquillità.

Che però non impedisce alla Questura (perché è giusto dirlo, non è scelta del Comune) di blindare Mompiano e soprattutto bloccare alcune vie, senza alcun motivo.

Su questa cosa si è levata alta la voce di tutti i presenti affinchè il Sindaco si adoperi con la Questura.

Per quanto ci riguarda abbiamo chiesto che al futuro tavolo di lavoro che verrà a breve convocato (Comune, CdQ, forse Brescia Calcio..) vengano invitati anche i tifosi. Sia per quanto riguarda le problematiche di viabilità già esistenti sia per quanto riguarda il progetto del nuovo Stadio. Ed il Comune ha confermato l’intenzione di coinvolgimento diretto da subito.

Attendiamo che ciò avvenga realmente.
Mobilità che, attraverso accordi Brescia Calcio e Comune, porterà alla creazione di pacchetti abbonamento stadio e biglietto Metropolitana a prezzi agevolati (ricordate anche la nostra campagna in tal senso come Associazione "Tifosi per il Brescia"?). Ciò significherà, quindi, dalla prossima stagione, agevolare il trasporto pubblico. Di contro per la prima volta, dopo alcuni decenni, l’Amministrazione inizierà a multare le vetture i cui parcheggi non saranno corretti nell’area di Mompiano.
Questo è quanto.

Vogliamo tirare delle conclusioni? Per quanto ci riguarda:

- Incontri come questi sono sempre positivi e confermiamo l'importanza di essere presenti per diversi motivi. Prima di tutto per informarsi. Poi perché se non ci siamo noi tifosi vale l'opinione di chi c’è e parla. E soprattutto chi c'è (vedi i comitati di quartiere presenti) allo stadio non ci vanno neppure.. e di conseguenza non conoscono nemmeno le esigenze/problematiche del tifoso

- Finalmente sembra avviato dopi tanti anni l’iter per la ristrutturazione del Rigamonti che, piacerà o no, è l’unica soluzione attuabile

- Il progetto del Brescia Calcio ora esiste o no? Perché non viene presentato? E’ possibile che il Comune non sappia se esiste o meno? Perché Sagramola pubblicamente non fa sapere qualcosa? E’ davvero legato alla ricapitalizzazione questo ritardo? E dopo la presentazione del progetto, avendo sentito i passaggi, quali potrebbero essere i tempi?

Ora da parte dei Tifosi deve partire un’operazione “fiato sul collo” (sul Brescia Calcio e sul Comune) perché, se è pur vero che, se mai sarà, lo Stadio sarà una struttura di proprietà privata, è pur sempre vero che da CITTADINI abbiamo il dovere di controllare le scelte della nostra amministrazione (bando? A chi? Progetto? Come? Quando?) e soprattutto da TIFOSI abbiamo tutto il diritto di poter dire la nostra in merito a quella che sarà la nostra (e dei nostri figli) CASA nei prossimi anni.
Da: tifosiperilbrescia.it

About Stef Pag

Admin Contatti Facebook, Twitter, Google+
«
Next
Post più recente
»
Previous
Post più vecchio

Nessun commento: