» » » » » » Calcio Como, l’appello del sindaco e del direttore della Lega Pro


Calcio Dopo l’allarme lanciato dal curatore fallimentare a dieci giorni dalla seconda asta
Il countdown è scattato, mancano dieci giorni al secondo appuntamento in Tribunale. Una seconda asta per rilevare la società anche con meno di mezzo di milione di euro.

Venerdì scorso il curatore fallimentare Francesco Di Michele si era detto preoccupato. «O qualcuno si fa avanti o il futuro è grigio». E ancora, parlando della sua gestione, «i costi sono alti e stiamo davvero raschiando il fondo del barile».

I soldi stanno per finire, quindi, anche per l’ordinaria amministrazione, e il rischio game over è reale.

«Mi associo naturalmente all’appello del curatore fallimentare – commenta il sindaco di Como, Mario Lucini – Chi vuole salvare la squadra si deve fare avanti adesso. Colgo anche l’occasione per complimentarmi con Di Michele per la serietà con cui sta interpretando il suo ruolo di curatore. Per quanto di nostra competenza, come Comune, abbiamo collaborato con grande piacere con lui, cercando soluzioni».

Lei frequenta spesso anche lo stadio, non ha avuto sentore di cordate pronte a rilevare la società?
«Purtroppo no – ammette Lucini – Ma ora c’è un ulteriore ribasso e non servirebbero risorse immense. Ripeto, chi può si faccia avanti ora, per la città e per la squadra che sta affrontando ogni partita, ogni allenamento con grandissima dignità nonostante risorse limitate», conclude il sindaco.
La crisi del Como viene naturalmente seguita direttamente anche dalla Lega Pro. Ieri, anche il direttore Francesco Ghirelli ha voluto far arrivare il suo augurio per il futuro della squadra.

«Il club, la piazza e la città meritano di proseguire la loro storia – commenta Ghirelli – Noi siamo in attesa di comunicazioni dirette da parte del curatore fallimentare – aggiunge – Ora mi parlate di possibilità di terminare le risorse prima della fine del campionato, ma bisogna vedere cosa si intende».

Ma il Calcio Como potrebbe essere escluso dal torneo di Lega Pro anche in una fase così avanzata?
«Non posso rispondere, mancano troppi elementi. Si deve chiedere a Di Michele quanto potrebbe andare avanti e come – spiega Ghirelli – personalmente non voglio neppure pensare a un’uscita di scena del Como. È vero, nei Dilettanti è stato di recente escluso il Chieti dal torneo per rinuncia, con l’annullamento di tutti gli incontri disputati dalla squadra nel girone di andata. Ma il Como è alla 22ma giornata, con il girone di ritorno avviato».

Su Facebook, intanto, i tifosi commentano tra speranza e rassegnazione. C’è anche chi ripropone l’azionariato popolare.

di Paolo Annoni da: corrieredicomo.it

About Stef Pag

Admin Contatti Facebook, Twitter, Google+
«
Next
Post più recente
»
Previous
Post più vecchio

Nessun commento: