» » » » » » 641 club ricompensati per UEFA EURO 2016


Un totale di 150 milioni di euro viene distribuito ai club delle 54 federazioni nazionali come contributo alle Qualificazioni Europee 2014-15 e a UEFA EURO 2016.

Ben 641 club hanno ricevuto dei compensi per aver consentito ai propri tesserati di partecipare alle Qualificazioni Europee 2014-15 e alla fase finale di UEFA EURO 2016. Il numero definitivo di club e gli importi distribuiti sono stati decisi a seguito della finalizzazione delle disposizioni finanziarie per l'evento in Francia.

Dopo 329 partite – 278 delle Qualificazioni Europee e 51 della fase finale – tante società delle 54 federazioni partecipanti hanno potuto beneficiare del programma. Un totale di 150 milioni di euro – con un sostanziale aumento di 50 milioni rispetto al 2012 - è stato messo a disposizione dei club, così come stabilito nel Memorandum d'Intesa (MoU) rinnovato dalla UEFA e dalla ECA nel 2015.

Sulla base del meccanismo di distribuzione dei pagamenti, così come approvato dal Comitato Esecutivo UEFA, 100 milioni di euro sono stati divisi tra i club i cui calciatori hanno partecipato alla fase finale di UEFA EURO 2016. I restanti 50 milioni di euro sono stati suddivisi tra i club i cui giocatori hanno partecipato alle qualificazioni per UEFA EURO 2016, a prescindere che la nazionale in questione si sia qualificata alla fase finale o meno.

In accordo con meccanismo dettagliato di distribuzione concordato tra la UEFA e l'Associazione dei Club Europei (ECA), le società hanno ricevuto una cifra uguale per ogni giocatore impegnato con la propria nazionale in ogni partita delle qualificazioni, e un importo fisso a giocatore per ogni giorno della fase finale, ponderata con la categorizzazione FIFA dei club per l'indennità di formazione. Qui è possibile consultare l'esatto meccanismo di calcolo della distribuzione.

I 641 club che hanno ricevuto i contributi di solidarietà rappresentano un record. Le società che hanno beneficiato di questi contributi sono state sia di livello elite che amatoriali, tra cui anche squadre di quinta serie delle più svariate federazioni nazionali affiliate alla UEFA.
Per l'elenco completo dei club e del totale per singola società, cliccare qui.

Il presidente UEFA, Aleksander Čeferin, ha dichiarato: “Sono davvero felice di vedere che siamo riusciti a dare dei benefici finanziari a così tanti club, dai più piccoli ai più grandi, per il loro prezioso contributo offerto a UEFA EURO 2016. Con la condivisione dei ricavi di questi Campionati Europei di successo, continuiamo a supportare lo sviluppo del calcio in tutte le nostre federazioni affiliate".

Karl-Heinz Rummenigge, presidente ECA, ha detto: “I club stanno investendo importanti risorse nella crescita dei giocatori, che a loro volta contribuiscono ai successi sportivi e finanziari delle rispettive nazionali. È quindi importante e giusto riconoscere e premiare le società per avere concesso i propri tesserati. La ECA è lieta che si sia trovato un accordo serio con la UEFA in grado di portare benefici finanziari a così tanti club di tutta Europa".

Per UEFA EURO 2020, si mira a raggiungere un importo totale da distribuire di 200 milioni di euro.

About Stef Pag

Admin Contatti Facebook, Twitter, Google+
«
Next
Post più recente
»
Previous
Post più vecchio

Nessun commento: