» » » » » » » » Decisione ufficiale sulle barriere all’Olimpico: non hanno deciso niente…


Giubilo! Le parti sono tutte soddisfatte dicono. Ma, come al solito e in perfetta sintonia con la tradizione italica, hanno cambiato tutto per non cambiare niente. In sostanza hanno solo emesso un comunicato in cui non s’è presa alcuna decisione ufficiale. Si sono solo detti tutti d’accordo che qualcosa bisogna fare. Ogni decisione vera è stata però demandata al capo della Polizia Gabrielli, ossia alla stessa persona che ha innalzato le barriere e al quale “è stato demandato di costruire un percorso che consenta, in tempi ragionevoli, il superamento di tale sistema divisorio”. Evviva, evviva, dobbiamo essere davvero contenti e soddisfatti anche noi tifosi? Fino a quando non tirano giù questo obbrobrio, resta in verità ben poco di cui rallegrarsi. Ed anche qualora venissero abbattute, se riprende il clima pre-barriere, con multe a tutto spiano e pretestuose a chi siede in un posto non suo, continuerà a rimanere irremovibile la più brutale delle barriere nei confronti del tifo organizzato, che è quella della criminalizzazione aprioristica. via: sportpeople.net

***

E’ terminata dopo un’ora esatta la riunione operativa al Viminale tra i vertici dei club di Roma e Lazio e i ministri dello Sport, Luca Lotti, e dell’Interno, Marco Minniti, sulla questione relativa all’eventuale rimozione delle barriere nelle curve dello stadio Olimpico caldeggiata dalle due società capitoline. Al tavolo erano presenti per la Roma il direttore generale Mauro Baldissoni e l’amministratore delegato Umberto Gandini, per la Lazio il presidente Claudio Lotito

Barriere Stadio Olimpico, la nota ufficiale del Viminale

“Si è tenuta questa mattina al Viminale, su proposta avanzata dal ministro dello Sport, Luca Lotti, una riunione presieduta dal ministro dell’Interno, Marco Minniti, alla quale hanno partecipato il presidente della Lazio, Claudio Lotito, l’amministratore delegato della Roma, Umberto Gandini e il direttore generale Mauro Baldissoni. Al centro dell’incontro, il tema delle barriere presenti nelle curve dello stadio Olimpico di Roma, misura straordinaria presa nel giugno 2015 che ha prodotto finora risultati positivi sotto il profilo della sicurezza. Su questo presupposto, il ministro dell’Interno, Marco Minniti, ha dato mandato al Capo Polizia, Direttore Generale della Pubblica Sicurezza, Franco Gabrielli, di costruire un percorso che consenta, in tempi ragionevoli, il superamento di tale sistema divisorio, al fine di poter fruire, in condizioni di sicurezza, delle manifestazioni sportive in forma più ampia e serena“.

About Stef Pag

Admin Contatti Facebook, Twitter, Google+
«
Next
Post più recente
»
Previous
Post più vecchio

Nessun commento: