» » » » » » » » » Leyton Orient FC, il Leyton Orient Fans' Trust pronto agli scenari peggiori #BecchettiOut


Situazione sempre calda tra proprietà e tifosi al Leyton Orient FC, dopo le contestazioni a Becchetti nei mesi scorsi(qui Video e dettagli) e la richiesta della tifoseria, con il Leyton Orient Fans' Trust(LOFT) in testa(qui dettagli), di cedere il club, c'è ancora grande incertezza sul futuro della società inglese. Nonostante Becchetti abbia manifestato l'intenzione di passare la mano i supporters si preparano agli scenari peggiori secondo quanto riporta standard.co.uk in un'intervista al presidente del Supporters' Trust, Doug Harper.

L'imprenditore italiano però vuole rientrare dei soldi spesi, dopo poco più di due anni alla guida del Leyton, e non cederà la società per meno di 4 milioni di sterline, e i tifosi temono inoltre la possibilità di trovare i conti del club peggiori del previsto, così il Leyton Orient Fans' Trust si sta muovendo per valutare le azioni da intraprendere se la situazione dovesse precipitare.

Il collettivo sta sondando il possibile interesse di alcuni imprenditori locali da coinvolgere nell'eventuale passaggio di proprietà e ha annunciato il lancio della raccolta per un fondo base per l'associazione(“fighting fund”) da usare se si dovesse verificare la necessità di risorse per il club. Tra gli associati si è anche parlato degli scenari peggiori come la possibilità di rifondare il club in stile AFC Wimbledon, ma è la soluzione più estrema e lontana dalla volontà della piazza. Il prossimo 2 Marzo si conosceranno maggiori dettagli quando il LOFT si riunirà in assemblea da dove verranno definite le mosse ufficiali dell'associazione di tifosi.
Alcuni passaggi dell'intervista da standard.co.uk a Doug Harper del Leyton Orient Fans' Trust

“I do not think anyone knows what is going to happen and that is part of the worry of it all. We do not know what Mr Becchetti is going to do. We cannot second-guess him. It is a frightening thing. We are in uncharted territory. We have just got to watch the club go down and down. 

“It is sad. Everyone knows Leyton Orient — for a lot of people in London it is their second club — but these are really desperate times.”

“The ideal situation is that someone buys it as soon as possible,” added Harper. “Even then it is highly unlikely that would help us escape relegation. If he [Becchetti] refuses to sell, there is nothing we can do. We have had times before where he has said he is not putting any more money in and a couple of months later money came about.

“If no one has come in to buy the club and we are relegated it would make the club an even less attractive proposition than at the moment. We are working on a plan to take immediate control of the club in the event that the owner should simply walk away one day. 

“This includes all the issues of actually running the club, from trying to establish financial stability to making sure the shirts are washed. This plan is not yet complete but we aim to have it completed as soon as possible.

“We are now actively searching for an investor partner who would provide sufficient funding to finance the shortfall in the club’s running costs for a period of three to five years, to enable it to become a sustainable business.”

About Stef Pag

Admin Contatti Facebook, Twitter, Google+
«
Next
Post più recente
»
Previous
Post più vecchio

Nessun commento: