» » » » » » » Palermo F.B.C. 1900 – Supporters Trust: 'Passato lo “tsunami” … cosa ci rimane?'


Si avvicina la ventinovesima giornata di questa triste e deludente stagione calcistica del nostro club: il Palermo Calcio.

Avevamo già nei giorni scorsi puntualizzato quanto l’attenzione catalizzata da Baccaglini, contraddistinta dall’alone di mistero sulla sua figura, non si è concretizzata – come forse ci si attendeva in Società – al primo appuntamento al Barbera, per la partita contro la Roma.

Le parole del neo-presidente hanno avuto solo un parziale effetto “placebo”. Non hanno risollevato le sorti della squadra, la cui cifra tecnica è quella che conosciamo; ancor meno l’umore dei tifosi. Lo stadio è rimasto semivuoto e a distanza di qualche giorno sembra che ci si sia dimenticati di lui. In più registriamo un paio di dichiarazioni rilasciate alla stampa da entrambi che poco spazio concedono a un sano e necessario ottimismo.

Baccaglini  ha dichiarato : “A livello di marketing il Palermo è una chance importante. Se avessi preso una grande squadra come il Chelsea, per esempio, avrei speso molto di più per poi rivenderlo in un futuro con poco margine”.

Zamparini ha dichiarato : “Baccaglini lo sento ogni giorno, è un ragazzo fantastico, prego perché tutto sia vero.” 

A noi di Palermo F.B.C. 1900, tutto questo preoccupa parecchio, perché temiamo che – nel caso di un malaugurato flop – i danni causati dallo “tsunami” Baccaglini possano rivelarsi maggiori di quelli lasciati dall’uragano Zamparini.

Ci preme ribadire che il Palermo F.B.C. 1900 – Supporters Trust – nasce per dare voce e valore a tutte quelle persone che si sentono profondamente coinvolte e vogliono spendersi per render proprio e migliorarlo il Palermo Calcio; che ne amano la storia, la tradizione e i colori. Al momento, non c’è migliore dimostrazione che i veri valori nel calcio siano detenuti e protetti dai tifosi stessi, senza i quali tutto questo non avrebbe motivo di esistere.

In molti non sanno che la cooperativa dei tifosi dell’Arsenal è diventata un importante partner del direttivo del club. Ne controlla il 3% delle azioni. La dirigenza del Club inglese ha compreso che i tifosi sono la prima cosa da prendere in considerazione. Sono sostegno e aiuto per proteggere il club. Ancor meglio hanno fatto i tifosi dell’FC Barcelona – a cui ci ispiriamo – che ne sono soci a tutti gli effetti.

L’esempio che vi abbiamo sottoposto parla di partecipazioni percentuali. I nostri amici del Trust “myRoma” giovandosi del fatto che il loro Club è quotato in borsa hanno cominciato ad acquistarne le azioni entrando a far parte dell’Assemblea degli Azionisti. Sono dentro la stanza dei bottoni. Forse non potranno metter bocca nelle decisioni societarie di maggiore rilievo, sicuramente vivono sulla propria pelle quanto succede all’interno; possono alzare la mano e far sentire la voce dei tifosi che rappresentano e tutelano.

Noi crediamo che anche il calcio italiano possa beneficiare della forte tradizione associativa che è propria di vaste aree del Paese e della Sicilia stessa. E’ per questo motivo che è nato il Palermo F.B.C. 1900 – Supporters Trust. Un nuovo ente giuridicamente riconosciuto e riconoscibile che – col tempo (breve, si spera) – vuole diventare, se non unico, quantomeno, un interlocutore privilegiato tra i tifosi e la società rosanero.

A noi cosa rimane?  La maglia! È il momento che chiunque ne abbia a cuore le sorti si unisca compatto per tutelarla e con essa il Club. Solo la maglia rappresenta la nostra storia centenaria, le nostre tradizioni.

Per questo non possiamo pensare ad altro se non a una espressione di massima cooperazione. Rilevare interamente o più del 50% del pacchetto azionario, al momento in mano a Zamparini – per quanto a molti possa sembrare velleitario – rimane il nostro target finale. Obiettivo che può essere raggiunto anche per singoli passi e non in un’unica soluzione.

Il primo gesto d’amore da fare è manifestare la propria intenzione, iscrivendosi al PALERMO F.B.C. 1900. ( Vai al modulo )

About Stef Pag

Admin Contatti Facebook, Twitter, Google+
«
Next
Post più recente
»
Previous
Post più vecchio

Nessun commento: