» » » » » Germania e Turchia: i requisiti per ospitare UEFA EURO 2024


Dopo l'invio della dichiarazione di interesse per ospitare UEFA EURO 2024, i rappresentanti della Federcalcio tedesca (DFB) e di quella turca (TFF) hanno partecipato giovedì scorso a un primo seminario presso la sede della UEFA a Nyon, in Svizzera.

Ai rappresentanti sono state fornite informazioni sulla candidatura e spiegazioni dettagliate sui requisiti necessari, nonché le condizioni che le federazioni ospitanti devono soddisfare per aver diritto a ospitare la fase finale di UEFA EURO 2024. Tali requisiti definiscono le informazioni e i materiali che i concorrenti devono garantire nella candidatura, e guidarli nella compilazione dei dossier.

Per la prima volta in assoluto i requisiti per la candidatura contengono specifici criteri relativi al rispetto dei diritti umani. Questi criteri si basano sui "Principi Guida su Business e Diritti Umani" delle Nazioni Unite e su altri accordi con l'ONU, e sono stati redatti in stretta collaborazione con 'Sport and Rights Alliance'. Sono stati inoltre inseriti tra i requisiti dei criteri di conformità e misure anti corruzione.

Commentando questo importante tassello, il presidente UEFA, Aleksander Čeferin, ha detto:
"La tutela dei diritti umani e dei diritti del lavoro è di fondamentale importanza per la UEFA. Era imperativo per noi introdurre specifici articoli sul rispetto e sulla tutela dei diritti umani nei requisiti per la candidatura di tutte le nostre competizioni. D'ora in avanti, le nazioni interessate dovranno seguire scrupolosamente questi articoli nell'organizzazione di tutti i nostri tornei e fasi finali".
DFB e TFF avranno tempo fino al 27 aprile 2018 per completare e inviare alla UEFA il proprio fascicolo di candidatura. Il Comitato Esecutivo UEFA deciderà nel settembre 2018 chi avrà diritto a ospitare UEFA EURO 2024.

I requisiti per UEFA EURO 2024 sono consultabili qui.

Il modello del dossier di candidatura per UEFA EURO 2024 è disponibile qui.

About Stef Pag

Admin Contatti Facebook, Twitter, Google+
«
Next
Post più recente
»
Previous
Post più vecchio

Nessun commento: