» » » » » » » » Stadi e Tessera. Avv. Contucci: 'Chiariamo il protocollo...'


Dalla pagina pubblica dell'Avv. Lorenzo Contucci a commento del Protocollo d’intesa sulla fruizione degli stadi firmato ieri da tutte le leghe del calcio italiano(qui dettagli)

Chiariamo il protocollo:
- l'abbonamento stagionale potrà essere acquistato anche senza Tdt: non esisteranno più voucher, e club home;
- le "fancard" potranno essere emesse dai club;
- Le iniziative "porta un amico senza tessera" vengono eliminate;
- i biglietti per il settore ospiti non vengono venduti il giorno della gara e quindi vanno presi prima;
Trasferte:
- per le partite non a rischio, anche chi non ha la tessera del tifoso può comprare il biglietto per qualsiasi settore dello stadio;
- per le partite a rischio bisogna avere la tessera (allo stato la Roma Card e la Away) e si possono prendere biglietti solo per il settore ospiti;
- i tifosi della Roma che risiedono fuori Roma possono comprare i biglietti anche per il settore ospiti;

I club, quando si acquisterà un biglietto o un abbonamento, faranno sottoscrivere un codice etico (vale a dire comportamentale): se viene violato, è lo stesso club che può decidere di "dasparvi" per una o più giornate.

Tamburi e megafoni: così come per gli striscioni, va chiesta l'autorizzazione prima e deve esserne individuato un responsabile.

Articolo 9: non cambia nulla. Se si è in black list, non si possono prendere biglietti per le partite in casa e in trasferta per tutto il periodo della black list.


Alla fin fine, quindi, il protocollo avvantaggerà i tifosi occasionali, non più vincolati all'acquisto di una card per andare a vedere una partita in trasferta non a rischio come anche quelle tifoserie senza tessera che potranno seguire le proprie squadre con il semplice biglietto nelle partite non a rischio.

About Stef Pag

Admin Contatti Facebook, Twitter, Google+
«
Next
Post più recente
»
Previous
Post più vecchio

Nessun commento: