» » » » » » » » » AC Reggiana, i tifosi dalla parte di Mike Piazza contro la Mapei: 'Sabato 24 marzo torneremo a manifestare per le vie di Reggio'


Dopo l'uscita pubblica di Mike Piazza della scorsa settimana, che contestava l'affitto ritenuto troppo costoso per il Mapei Stadium e i diversi problemi legati all'utilizzo dell'impianto(qui dettagli), un tempo casa solo della Reggiana, i tifosi esprimono il sostegno al proprio presidente e annunciano un corteo di protesta contro la Mapei per il prossimo 24 marzo.

Sabato 24 marzo torneremo a manifestare per le vie di Reggio. Lo faremo per rimarcare tutto il nostro appoggio, il nostro affetto e la nostra riconoscenza a Mike ed Alicia.

Non soltanto per ciò che stanno facendo per riportare la nostra AC Reggiana 1919 dove, per storia e tradizione, le competerebbe ma in particolare per quanto essi stanno regalando alla nostra Reggio, diffondendone ovunque attraverso la loro immagine le sue tradizioni, la sua storia, le sue qualità e soprattutto risvegliando nell'animo dei Reggiani quell'orgoglio, quella fierezza e quel senso di appartenenza che sembravano ai più ormai sentimenti smarriti.

Una Città, la nostra, che appariva prima del loro arrivo quasi completamente asservita ad una multinazionale, la quale, fin dal suo sbarco a Reggio, ha potuto contare sul complice servilismo della classe politica locale e dei principali mezzi d'informazione cittadini.

Quella stessa multinazionale che, dopo avere cercato di imporre a tutti noi Reggiani, con arroganza e prepotenza, il proprio modo d'agire tipico di chi, forte di una smisurata forza economica, crede che tutto gli debba essere concesso, proprio in questi giorni, per voce della Sig.ra Spazzoli, ha accusato Mike Piazza di mancare di quel senso etico che essi paradossalmente ora rivendicano essere la principale peculiarità del loro modo di agire.

Manifesteremo sabato 24 marzo non soltanto come tifosi dell'AC Reggiana 1919 ma anche come cittadini di Reggio Emilia, per pretendere che chi, eletto con i nostri voti, occupa gli scranni della sala del Tricolore, dimostri finalmente rispetto per quell'unica Squadra di calcio professionistica cittadina che dal 1919 rappresenta, in tutta Italia, la nostra Reggio.

Perché non siamo più disposti ad accettare, a Casa nostra, il dispotismo di una multinazionale che potrà probabilmente continuare ad ottenere la benevolenza di chi antepone i propri interessi personali all'amore per la propria Città ma che certamente non potrà mai trovare complicità e quantomeno sottomissione in chi, come noi, vive ancora con passione e trasporto il legame con la propria Terra, fiero della propria identità.
Reggio Emilia, 12/03/2018

About Stef Pag

Admin Contatti Facebook, Twitter, Google+
«
Next
Post più recente
»
Previous
Post più vecchio

Nessun commento: