» » » » » » » » » » » » » Football Supporters Europe(FSE), Ronan Evain sul caro-biglietti per le trasferte europee: ''il regolamento UEFA manifesta comunque troppe lacune e maglie eccessivamente larghe''


Intervista sul telegraph.co.uk all'amministratore delegato della Football Supporters Europe(FSE)Ronan Evain, sul tema caro-biglietti per le trasferte europee(qui dettagli) balzato all'attenzione dopo la nuova protesta dei tifosi del Liverpool(qui dettagli) e l'annuncio dell'allestimento di un tavolo di lavoro da parte della UEFA per discutere con i club una possibile riforma delle regole per i prezzi e per porre un'argine alle modalità di elusione delle stesse emerse negli ultimi tempi(qui dettagli).

"C'è una percezione generale che se un club è ricco, allora i suoi tifosi sono ricchi. C'è la convinzione che se un club ha un enorme supporto, allora la quota di supporters che sono in grado di permettersi costosi biglietti è più grande.

"Poiché il calcio britannico è il più ricco d'Europa, i fan dei club britannici sono regolarmente presi di mira. Ma abbiamo anche esempi di tifosi dei club francesi e tedeschi che hanno sofferto della stessa politica di ticketing ".
Ai sensi delle normative Uefa, il prezzo dei biglietti dei tifosi delle squadre ospiti non deve superare "il prezzo pagato per i biglietti di una categoria comparabile venduti ai tifosi della squadra di casa".

"La nostra tesi è che se i club cedono tutti i tagliandi nella fase di pre-vendita, allora violano i regolamenti Uefa", ha detto Evain. "Se tutta la tifoseria di casa ha accesso ai prezzi pre-vendita, i fan nel settore away pagano prezzi più alti rispetto ai fan nel settore home. Quando il 95 percento dello stadio ha uno sconto, questo non è più uno sconto".

"Se non sono in violazione il regolamento manifesta comunque troppe lacune e maglie eccessivamente larghe. I club stanno diventando più intelligenti nel modo in cui si avvicinano ai regolamenti dell'Uefa e questo tipo di espedienti stanno viaggiando piuttosto velocemente nel calcio europeo".
A febbraio l'Anderlecht è stata condannata dall'Uefa a rimborsare parzialmente i tifosi del Bayern Monaco dopo aver addebitato € 100 (£ 87) per i biglietti. I sostenitori dell'Anderlecht erano stati in grado di acquistare i biglietti per la partita solo come parte di un pacchetto per più incontri(qui dettagli).

"Hanno venduto tutto in un pacchetto, ma il risultato è stato lo stesso in quanto non c'era una vendita generale aperta", ha detto Evain. "Quindi tutti quelli che hanno seguito il match di casa avevano uno sconto, tranne i tifosi in trasferta''.

"Il fatto che l'Anderlecht sia stata multata è stato chiaramente un passo avanti della Uefa, che evidenzia come ci sia una problema con la politica degli sconti".

About Stef Pag

Admin Contatti Facebook, Twitter, Google+
«
Next
Post più recente
»
Previous
Post più vecchio

Nessun commento: