» » » » » » » » Bari, i tifosi: “Il titolo non si trasferisce”


Dopo una giornata estenuante, vi informiamo di quanto accaduto. Innanzitutto ci scusiamo per non avervi informato minuto per minuto, d’altronde non siamo giornalisti, tantomeno è nostra abitudine parlare alle pance dei tifosi sull’onda emotiva di retroscena, colpi di scena o presunti tali.

Ieri sera, abbiamo chiesto e ottenuto l’incontro con il sindaco, al fine di venire a conoscenze di quanto realmente fosse accaduto. Ci ha confermato le intenzioni di Canonico, e in tutta risposta gli abbiamo detto che la COVISOC potrebbe bocciare la proposta di scippare il titolo sportivo dal Bisceglie per poi ripartire dalla serie C per due ragioni:
– non si puó trasferire un titolo sportivo da una provincia (bat) a un’altra (ba)
– Canonico ha alle spalle dei fallimenti

Ci siamo subito opposti a questo disegno diabolico, proprio negli stessi minuti in cui Canonico millantava su un emittente locale contatti con la tifoseria organizzata, mai avvenuti.

Abbiamo indicato al Sindaco di Bari di percorrere la strada più dignitosa possibile, cercando acquirenti onesti e competenti, che non usino il Bari come lavatrice per i loro giochi finanziati al riciclaggio di denaro sporco.

Salutato il Sindaco, grazie ai ragazzi del Bisceglie e venuti a conoscenza dell’affermazione di Canonico, lo abbiamo contattato abbiamo contattato telefonicamente dirgli che non era, non è e non sarà mai persona gradita alla guida del Bari. A telefonata conclusa, siamo andati ad attaccare degli striscioni in cittá per rendere pubblica la nostra posizione.

Come anticipato giorni fa, ci stiamo muovendo per organizzare una pubblica dimostrazione di attaccamento ai nostri colori. Nelle prossime ore avrete tutti i dettagli.
NESSUNA NOTTE PUÓ IMPEDIRE AL SOLE DI RISORGERE.
Avanti Bari, avanti baresi


About Stef Pag

Admin Contatti Facebook, Twitter, Google+
«
Next
Post più recente
»
Previous
Post più vecchio

Nessun commento: