» » » » » » » » » » L’ennesima estate di crisi societarie. Tra fallimenti, mancate iscrizioni e penalizzazioni. Serie C Horror story by NoiSamb.it


Le tre puntate del racconto da noisamb.it sull’ennesima estate di crisi societarie, tra fallimenti, mancate iscrizioni e penalizzazioni, per un ‘calcio minore’ sempre più alla deriva senza che ci sia la minima coscienza nei ‘piani alti’ sui reali problemi e, soprattutto, senza una visione d’insieme per un vero rilancio del settore.

L’autore Michele Palmiero:

Tre puntate, forse, sono poche per descrivere il marcio che c'è nel calcio italiano e (in particolare) nella Serie C. Gli aspetti peggiori sono due:
- chi avrebbe dovuto lavorare per riformare la terza divisione - Gravina, ma non solo - ha avuto perfino il coraggio di dichiarare che la Serie C è la categoria più in salute del calcio italiano;
- la maggior parte dei fallimenti di squadre professionistiche si presenta con fattori identici, lo stesso percorso e in alcuni casi capita di imbattersi negli stessi personaggi. Anni di fallimenti, penalizzazioni, deferimenti non ci stanno imparando nulla.

Fallimenti, crisi societarie, debiti e penalizzazioni: tutto il peggio dell'annata della Serie C in tre episodi


Nella seconda parte di "Serie C Horror Story": la rinascita del Vicenza ai danni del Bassano e l'assurdo caso della US Vibonese Calcio


Siamo giunti alla terza puntata della rubrica Serie C Horror Story. Nell'ultima parte del nostro lungo viaggio abbiamo parlato dei fallimenti di Associazione Calcio Reggiana 1919 e Fidelis Andria, delle difficoltà della As Lucchese Libertas, della "strana" decisione del A.C. Mestre e dell'assurdo caso del A.S. Bisceglie Calcio 1913 Stella Bianca del Sud
La conclusione è sempre e solo una: questo calcio va cambiato e sta a noi tifosi impegnarci per farlo.

About Stef Pag

Admin Contatti Facebook, Twitter, Google+
«
Next
Post più recente
»
Previous
Post più vecchio

Nessun commento: