» » » » » » » » » » » » » Regno Unito, tifosi e club sempre in pressing per le 'safe standing areas'


In questa ultima stagione il calcio inglese ha visto numerose azioni di protesta che hanno avuto come protagonisti i tifosi che lentamente stanno tentando di spingere i propri club e le istituzioni sportive verso quei cambiamenti necessari per contrastare la deriva del calcio del Regno Unito sempre più orientato verso uno spettacolo puramente commerciale e che a poco a poco sta privando il tifo delle sue tradizioni.

Una delle battaglie portate avanti che sta riscuotendo maggiore successo, recentemente 21 club della Championship hanno pubblicamente appoggiato l'idea, è la richiesta della reintroduzione delle 'safe standing areas'(spalti in piedi sicuri dettagli), attualmente non autorizzate e bandite dal 1989 con il Football Spectators Act  che disciplina le regole degli stadi inglesi e che ha vietato i posti in piedi a seguito della tragedia di Hillsborough.

I recenti sviluppi sulle indagini che hanno dimostrato la responsabilità delle forze dell'ordine nello spiacevole evento e l' esperienza tedesca, a cui, sempre in maggior numero, i tifosi inglesi guardano con crescente interesse, in cui aree messe in sicurezza riservate ai posti in piedi sono una realtà positiva, hanno riacceso la richiesta di tornare a discutere sul tema. Oltre 70 club hanno aderito alla campagna 'Safe Standing' della Football Supporters’ Federation(qui la mappa dei club), network di tifosi che coordina oltre 200.000  tra supporters e associazioni del Regno Unito in attività collettive volte a migliorare il calcio inglese, e hanno aumentato il pressing sulle autorità governative trovando appoggio in diverse figure politiche(dibattito 'The Case for Safe Standing in Football'http://infoazionariatopopolarecalcio.blogspot.it/2012/12/football-supporters-federation.html).

La campagna, che si è articolata nel corso della stagione appena conclusa con un roadshow di presentazione con dibattiti e confronti sul tema in numerose città del Regno Unito, punta attraverso progetti pilota, a cui hanno aderito trasversalmente molti club di tutte le serie dei campionati professionistici inglesi(dettagli qui: Swansea, Aston Villa, Cardiff City, Manchester United, Leeds United), oltre ad aver riscosso l'unanime partecipazione della Scottish Premier League partner del progetto, a mostrare la positività della reintroduzione delle standing areas(attraverso i rail seat, seggiolini richiudibili, che in Germania hanno avuto grande successodettagli sul pubblico) non solo per riportare l' atmosfera tradizionale e caratteristica degli stadi inglesi ma anche per consentire la creazione di zone a prezzi popolari, altra tematica al centro delle proteste dei tifosi in particolare della Premier League(dettagli: Campagna contro il caro biglietti, Protesta sotto la lega inglese).

Qui il video realizzato dal board del Peterborought United, primo club ad aderire alla proposta, sui 'rail seat'(seggiolini richiudibili):

Recentemente si è espressa favorevolmente anche l'associazione di tifosi del Tottenham Hotspur Supporters’ Trust (THST), il cui club si appresta a costruire un nuovo stadio, e i supporters ritengono sia importante che si tenga in considerazione l'idea di creare una 'safe standing area' sia per l'atmosfera sia per i prezzi.

Di seguito alcune parole rilasciate a SportsDirect News da Darren Alexander membro del direttivo del Trust degli Spurs:

“There is this ‘safe standing’ movement, which we back and which is growing. There is an early day motion at the House of Commons at the moment. We’re asking all Spurs fans and the Football Supporters’ Federation has invited all fans regardless of their club to pressure their MP to make sure they support this early day motion.

“Once there is a change in the law we believe that people like [Spurs chairman] Daniel Levy will come out and show a preference for safe standing.

"It’s very important right now because we [Tottenham] are building a new stadium. If we could have the bottom tier of the large top stand that is being planned as a standing section, the atmosphere that it could create would be unbelievable.”

La situazione europea presentata dalla Football Supporters Europe:
Altro sulle safe stading:

About Stef Pag

Admin Contatti Facebook, Twitter, Google+
«
Next
Post più recente
»
Previous
Post più vecchio

Nessun commento: