Il calcio tedesco da tempo è al centro dell'interesse sempre più crescente dei supporters del Regno Unito, non solo per gli aspetti legati alla sua sostenibilità economica e ai debiti ridotti che i club delle Bundesliga riescono a contenere grazie alle regolamentazioni societarie(pur rimanendo competitive), che preservano dall'ingresso di speculatori, contrariamente a quanto avviene nelle leghe inglesi, ma sopratutto per l'eccezionale atmosfera che le aree in piedi sicure(Safe Standing Areas) e i prezzi accessibili di determinati settori garantiscono in ogni match.

Sostenibilità economica, regola del 50%+1, 55.000 abbonati e prezzi bassi questi in particolare i fattori chiave che il The Telegraph riporta da una breve intervista(qui articolo integrale) a Hans-Joachim Watzke, amministratore delegato, e a Carsten Cramer, direttore marketing, del Borussia Dortmund prima del match con l'Arsenal, in cui si analizzano, in profondità con le voci dei protagonisti, le motivazioni dell'intenso interesse dei supporters inglesi verso la Bundesliga, e in particolare per il club di Dortmund, che vede ultimamente la presenza in ogni partita casalinga di circa 800-1000 tifosi del Regno Unito presenti al Westfalenstadion.



Con 55.000 abbonati, 95000 membri il club rappresenta una tra le migliori realtà del calcio europeo e sicuramente tra le tifoserie più calde con i suoi 25.000 del ''Yellow Wall'' e i suoi 80.000 spettatori fissi(qui dettagli spettatori) in ogni match. Per l'amministratore delegato Hans-Joachim Watzke è proprio questa atmosfera a catturare l'attenzione dei tifosi inglesi:

''Sono attratti dall'atmosfera unica di uno degli ultimi grandi club romantici d'Europa, dove i biglietti, la birra, sono a buon mercato, i tifosi sono messi in primo piano e si ha una sensazione straordinaria di ritorno al passato, piena di passione, di energia, il miglior club per pubblico al mondo, forse può ricordare qualcosa che il calcio inglese ha smarrito''.

Un biglietto per la stagione nella famosa Südtribüne di Dortmund, per assaporare una delle grandi esperienze del calcio sul "Muro Giallo", la più grande Standing Area negli stadi d'Europa, insieme a 25.000 fans che saltellano costa solo € 190 all'anno. I costi per gli abbonamenti dei sedili più economici dell' Arsenal € 985...

"Penso che gli inglesi abbiano un sentimento profondo per il calcio, un po' più di sentimento romantico rispetto anche all' Italia, quindi penso che forse sentano che manca qualcosa nel calcio inglese, che i club abbiano perso un po' di sentimento''

"Non necessariamente solo a Londra, ma forse a Newcastle o in altre città. Questa è la grande difficoltà che devono affrontare. Non sono così in contatto con il cuore del tifo come avviene qui. Hanno avuto molto successo, io non sono il tipo che ha da dire loro quello che devono fare e non, devono fare la loro strada. Ma noi andiamo per la nostra"

"Nessun fan del Borussia Dortmund ha una sensazione di essere un cliente. I tifosi tedeschi non vogliono sentirsi come uno spettatore che va a teatro o all'opera. Vogliono sentirsi parte del tutto.
E si considerano, senza falsa modestia, come il "club più caldo d'Europa".



Sul tema dei costi di gestione del club:

"Noi non abbiamo così tanti soldi ", dice Watzke . "Un bilancio per i trasferimenti di 67 milioni di euro, penso che lo Stoke City abbia lo stesso, e quindi dobbiamo essere molto, molto sicuri che ogni euro del nostro investimento ritorni''.

..e sulla governance, Watzke enfatizza l'incisività della Regola della Bundesliga "50 più uno"(dettagli PARTE 1 PARTE 2), che assicura che il club sia controllato dai propri associati, il che significa che nessun investitore straniero potrebbe mai prendere il sopravvento in ogni caso:

"Se un arabo o un russo mi telefona [per cercare di acquistare il Club], penso che la conversazione possa durare non più di 20 secondi''.

"Io dico che non mi interessa. Che non sarò mai interessato. Perché con un arabo o un investitore russo, che ha l' influenza sulla squadra, credo che non ci sarebbero 80.000 spettatori, ce ne sarebbero 20.000''.

"I tifosi al Chelsea sono stati felici di vincere la Champions League, ma credo che i tifosi del Borussia non sarebbero felici di vincere con un investitore arabo o russo, perché non sarebbe un pezzo del club. E sarebbero solo i clienti - e non vogliono essere clienti''.

"I club inglesi devono guardare al Financial Fair Play, che non è un problema per squadre come il Manchester United, ma per società come il Monaco che non hanno entrate e spendono soldi''.

"E ' giusto che un club deve spenda in funzione delle proprie entrate. Non è il modo di fare sport con il club con l'investitore più ricco che vince. Il club che vince dovrebbe essere quello che ha la migliore squadra, la migliore gestione e le migliori idee - non solo i soldi. Questo è il punto."

Carsten Cramer, direttore marketing del Borussia Dortmund, è convinto che l'invasione dei fans britannici ai match del proprio club, nel corso degli ultimi due anni, possa in parte essere spiegato grazie al costo del biglietto di viaggio aereo il cui prezzo include il trasporto pubblico gratuito, in grado di rendere più conveniente la partita del Borussia che una trasferta di un giorno per i match di alcuni club londinesi. A chi gli fa notate che il Borussia potrebbe guadagnare molto di più il giorno della partita, ma sceglie di non farlo, risponde:

"Si perderebbe credibilità, si perderebbe la lealtà, si perderebbe la forza del legame con i tifosi. E ci sarebbe costato molto di più".

"Per esempio, i nostri ristoratori hanno chiesto di aumentare il prezzo di mezzo litro di birra a partire da € 3,70 a € 3,80 dicendoci che la maggiorazione di 10 centesimi non fa la differenza, perché dovremmo aumentarlo? Esso non soddisfa la nostra gente."

Football should hope the Dortmund pioneers continue to thrive...

About StefPag82

Admin Contatti Facebook, Twitter, Google+
«
Next
Post più recente
»
Previous
Post più vecchio

Nessun commento: