» » » » » » » » » » » » » La Football League invia un documento informativo sulle ''Safe standing areas''


Nel corso del 2013 la pressione per riportare gli spalti in piedi negli stadi inglesi è stata molto incisiva e nel tempo ha riscosso un crescente livello di interesse da parte di tifoserie e club di ogni serie e categoria del Regno Unito.

E' un dibattito che da poco meno di tre anni è tornato al centro dell'attenzione del calcio inglese, spinto dalla perdita dell' atmosfera nelle partite e dai costi che gli impianti moderni impongono per l'assenza delle ''terrace'' da sempre a prezzi popolari, e il 2013 è stato l'anno in cui anche i club trasversalmente hanno cominciato a sostenere in via ufficiale l'idea di valutarne la reintroduzione.

Nonostante le ripetute manifestazioni d'interesse da parte dei propri club membri( tra cui Manchester United, Arsenal)  la Premier League non ha preso ancora una posizione positiva, qualcosa invece sembra muoversi dalle parti della Football League che Venerdì ha inviato un documento informativo sul tema ai 72 club che comprendono  Championship, League One e League Two, elaborato con i contributi della Football Supporters Federation(FSF), con la ''Safe Standing Campaign'', e con le esperienze dirette fornite dal Derby County, Peterborough(qui dettagli) e Bristol City(qui dettagli).

Football League chief executive Shaun Harvey.
"It is now over to the clubs to get their views,"
"Speaking personally, I do not have strong views on this and it is genuinely a matter for the clubs."



Richieste e interessamenti ufficiali erano stati presentanti alla Football League nel corso della conferenza dell' assemblea annuale della lega a Giugno, attualmente la regolamentazione dei campionati coinvolti prevedono il divieto per i club della Championship di sezioni dello stadio con spalti in piedi, consentendone l'uso nella League One e Two ai club i cui impianti sono precedenti alle regolamentazioni che impongono i posti a sedere, con l'obbligo per i club promossi, e che restano per almeno tre anni nella Championship, di convertire le aree in piedi in all seater.

Football Supporters Federation (FSF) co-chairman Malcolm Clarke
"There has been a sea-change in attitude at clubs over the last two-to-three years towards safe standing and this is an example of that"
"As far as the Football League is concerned the law is a total nonsense - it allows standing in League One and League Two but not in the Championship."
La Lega inglese ha quindi presentato ai club il documento informativo per fare il punto sulle soluzioni praticabili esaminate con l'esperienza diretta della lega, dei club e oggetto di studio nel corso dell'ultimo anno parte di diverse tifoserie, in particolare presentando la possibilità dell'inserimento dei rail seats sulla positiva esperienza degli stadi tedeschi.



Per riceve pareri e feedback sul punto di vista dei club il doc si conclude con una serie di domande dirette per delineare le prossime azioni della Football League:

  • Should the Football League approach the minister for sport to request that the 'all-seater' stadia requirement for Championship clubs be reviewed with a view to the re-introduction of standing accommodation? (trad. la Lega dovrebbe richiedere al ministero dello sport una revisione dell'obbligo degli stadi ''all seater'' per la Championship, con la possibilità di esplorare soluzioni per spalti in piedi?)

  • Should the Football League approach the Sports Grounds Safety Authority to request that rail seating products be licensed in Football League grounds?(trad. la Lega dovrebbe richiedere la licenza di autorizzazione alla Sports Grounds Safety Authority per la soluzione 'rail seat'?)

  • Should clubs be permitted to accommodate supporters in rail seating in the Championship?(trad. dovrebbero essere autorizzati per gli spettatori della Chapionship i rail seat?)

  • Should clubs be permitted to revert from seating to standing accommodation in League One and League Two following relegation from the Championship?(trad. dovrebbe essere permessa la possibilità di convertire i settori all seat in caso di retrocessione dalla Championship in League One o League Two?)

La consapevolezza dell'inutilità del divieto degli spalti in piedi, frutto anche dei risvolti sui dettagli del disastro di Hillsborough, cresce, unita alla grande ammirazione dei positivi risultati negli stadi tedeschi a far da esempio, su tutti l'escalation del Borussia Dortmund(Video1 Video2) che, con la vetrina ormai occupata stabilmente in Champions League, offre un show europeo in ogni partita che vede innalzarsi i 25.000 del Muro Giallo(Borussia Dortmund, i supporters inglesi conquistati dal Muro Giallo), e i tifosi inglesi sperano di poter raccogliere la sfida.

Altro sulle Safe Standing Areas negli stadi qui:
Intervista a Peter Daykin, coordinatore ufficiale della campagna 'Safe Standing' della Football Supporters' Federation (FSF) http://infoazionariatopopolarecalcio.blogspot.it/2013/06/safe-standing-areas-myroma-intervista.html
Approfondimento di Retesport sul tema spalti in piedi Safe Standing Areas:

About Stef Pag

Admin Contatti Facebook, Twitter, Google+
«
Next
Post più recente
»
Previous
Post più vecchio

Nessun commento: