» » » » » » » » » » » » B Italia, il calcio e la grande bellezza


Un modo nuovo di vivere il calcio, la partita, la trasferta, attraverso la Serie B per  portare sempre più appassionati allo stadio, responsabilizzandoli e legandoli ai tesori culturali, paesaggistici, ambientali ed enogastronomici dell’Italia. Unire grandi potenzialità per creare ricchezza sociale e di conoscenza, saldando i rapporti tra calcio, territorio e rete produttiva.

Questo il principio che anima il progetto B Italia – piattaforma per la valorizzazione territoriale – presentato oggi, mercoledì 2 aprile, a Siena, presso il complesso museale Santa Maria della Scala alla presenza del presidente della Lega Serie B Andrea Abodi, del sindaco di Siena Bruno Valentini e del presidente dell’Ac Siena Massimo Mezzaroma.

Abodi ha indicato l’obiettivo principale di questo progetto nella volontà di collegare il calcio alle nostre bellezze: “Riavvicinare la gente al calcio dipende da noi. Dipende dalla qualità dei nostri impianti, dalla qualità dei nostri comportamenti, non soltanto sportivi, e dipende da quante cose positive riusciamo a collegare il calcio. Il progetto 'B-Italia' è un tentativo di collegare lo spettacolo sportivo con l'ambiente e il paesaggio, i tesori d'arte e la cultura, le tipicità e le qualità enogastronomiche dei nostri territori. Fino ad adesso il calcio si è contraddistinto qualche volta anche per pagine non propriamente nobili. Noi invece siamo convinti che ci siano tante opportunità per offrire delle pagine positive”.

Il sindaco Valentini ha detto che: “Il progetto 'B-Italia', voluto dalla Lega di Serie B punta sull'accoglienza, quindi non si limita, pur restando il loro core-business, a giocare e mostrare partite di calcio. Con questo progetto si punta ad ampliare l'accoglienza complessiva. Fra l'altro le città che sono organizzate intorno al campionato di Serie B rappresentano bene l'Italia che non si sente di Serie B, ma che vuole mostrare le sue eccellenze da tanti punti di vista, utilizzando anche le opportunità delle nuove tecnologie in termini di comunicazione, prenotazione e informazione”.
Mezzaroma ha espresso il proprio apprezzamento per un progetto che è “meravigliosamente declinato per tutti i tifosi di calcio, giovani, meno giovani, uomini, donne ed è frutto di una Lega che produce”.

Gli obiettivi

Con B Italia la Lega e i 22 Club intendono raggiungere i seguenti obiettivi:

a. Accelerare la maturazione e la crescita qualitativa del sistema associativo di Lega
b. Rinsaldare i rapporti tra sistema-calcio, tessuto territoriale e rete produttiva
c. Promuovere le eccellenze dei territori e il loro confronto, collegandole con i Club
d. Incentivare il turismo sportivo finalizzato a una nuova concezione di trasferta
e. Collegare offerta turistica territoriale, con le sue buone ragioni, e Campionato

Gli itinerari

La prossima presentazione del calendario del Campionato (prima settimana di agosto) disegnerà un vero e proprio Giro d'Italia che consentirà di visualizzare, in parallelo al programma sportivo, le seguenti informazioni relative a ogni singola partita:

- distanze chilometriche, tempistiche e stima di costo per modalità di trasporto
- scheda delle città che si incontreranno

- bellezze ambientali/paesaggistiche ed eventi collegati
- tipicità enogastronomiche/agroalimentari e ristoranti tipici
- monumenti, musei e teatri e relativi eventi
- alberghi e b&b

Fonte: comunicato stampa Lega Serie B

Di seguito link a due interessanti post sul tema pubblicati sul sito web specializzato calcioefinanza.it:


About StefPag82

Admin Contatti Facebook, Twitter, Google+
«
Next
Post più recente
»
Previous
Post più vecchio

Nessun commento: