» » » » » » » » » » » » » » » » Regno Unito, 'E' tempo di spalti in piedi?' Alcune risposte potrebbero arrivare dal Celtic(Video)


Dopo il puntuale approfondimento nel VIDEO - Why Football Fans Need Safe Standing (LINK), Copa90 torna a trattare con un altro contributo il tema delle aree sicure dotate di spalti in piedi(rail seats) da tempo al centro dell'attenzione da parte dei tifosi del Regno Unito e che negli ultimi tempi guadagna sempre più sostegno da parte dei club di tutte le categorie del calcio inglese.

Il focus sul tema si è riacceso in quest'ultimo mese dopo l'appello dei Conservatives gallesi(qui dettagli), ma la proposta è sostenuta trasversalmente da tutte le forze politiche dell'Assemblea del Galles(qui dettagli), con cui è stata richiesta a Westminster la delega dei poteri in materia di sicurezza degli impianti sportivi per lanciare dei progetti pilota, per i quali Cardiff CitySwansea, Wherxam FC e Newport County hanno già dato disponibilità(qui dettagli).

La soluzione dei blocchi con rail seats(seggiolini richiudibili) si è dimostrata vincente nel calcio tedesco sia in termini di sicurezza sia sugli aspetti legati all'atmosfera generale degli impianti che registrano costantemente affluenza record rispetto alla maggior parte dei club europei(qui ultimi dati Bundesliga). Inoltre, consentono la creazione di settori a prezzi popolari rendendo i biglietti delle partite economicamente accessibili a tutti(qui The German football fan experience - Safe-standing, prezzi bassi e atmosfera(Video) e Intervista a Johnny Rotten, ex Sex Pistols: tra steward, standing areas e Borussia Dortmund) e cresce nel Regno Unito il consenso sulla volontà di implementare una sperimentazione diretta.

Ad aprire una nuova fase del dibattito in questi giorni anche le parole del Ministro dello Sport, Cultura e Media, Tracey Crouch, recentemente anche alla presentazione delle raccomandazioni del 'Supporter Ownership and Engagement Expert Group' sul coinvolgimento dei tifosi(qui dettagli), che in una interrogazione parlamentare sulla proposta di progetti pilota in Inghilterra ha risposto che attualmente il Governo non è ancora persuaso alla reintroduzione degli spalti in piedi ma che osserverà con cura l'esperimento che partirà in Scozia nella stagione 2016/17 al Celtic FC(qui dettagli).

Le autorità scozzesi infatti godono di autonomia decisionale sulle misure delle attività di sicurezza degli impianti sportivi, passaggio che vuole compiere anche l'Assemblea del Galles come accennato sopra(qui dettagli), e riuscirà a sperimentare, presumibilmente con partenza la prossima estate, il settore da 2.600 che verrà realizzato allo stadio del Celtic FC, primo vero banco di prova per le Safe Standing Areas, di seguito le parole del Ministro da liverpoolecho.co.uk:

“The government is not at present, persuaded by the case put forward to re-introduce standing accommodation in grounds covered by the all-seater requirement. We will, however, monitor its introduction in Scotland closely and reassess this position once evidence from the Scottish experience is available.”

Manchester United(leggi qui), Chelsea(leggi qui), Arsenal(leggi qui) e Crystal Palace(leggi qui) sono solo alcuni dei club che invocano un cambio della legge attuale che bandisce gli spalti in piedi negli stadi inglesi. Gli spalti in piedi sono attualmente non autorizzati e banditi dal 1989 con il Football Spectators Act che disciplina le regole degli stadi inglesi e che ha vietato i posti in piedi a seguito della tragedia di Hillsborough.

About StefPag82

Admin Contatti Facebook, Twitter, Google+
«
Next
Post più recente
»
Previous
Post più vecchio

Nessun commento: