» » » » » » » Il presidente Triani presenta il progetto dell'associazione "IO AMO IL POTENZA"(Video)


Il presidente Angelo Triani presenta il progetto dell'associazione culturale "IO AMO IL POTENZA" costituita il 23/11/2016(qui dettagli) alla trasmissione 'Il calcio del lunedì' del 26/09/2016. Via io amo il potenza.



Dobbiamo tornare al lontano decennio 1959-1969 per osservare che la squadra del Potenza ha avuto una guida sicura e stabile, costituita da un gruppo di potentini di giovani professionisti e imprenditori, tutti accumunati dalla passione per il calcio e dalla voglia di vedere la propria città protagonista nello sport nazionale più seguito.

Da allora tranne successi di breve durata, dovute ad iniziative e sacrifici di solitari presidenti, abbiamo assistito a un progressivo declino che ci ha condannati all inferno dei campionati dilettanti regionali o nazionali.

L’assenza di un gruppo di imprenditori disposti a prendere per mano le sorti del Potenza , una crisi economica invadente e una politica distratta, hanno fatto il resto per privare il capoluogo di regione del calcio professionistico e dello sport in generale.

Si è assistito passivamente, da un paio di decenni e oltre, a un andirivieni di dirigenti che senza soldi, passione e programmazione, hanno provato, ma solo per lasciare la squadra fallire o al masssimo, quei pochi che hanno investiti e rimessi dei soldi, non hanno trovato il giusto riscontro della città.

In un contesto cosi apatico i tifosi rischiano di rimanere orfani della squadra del cuore per lungo tempo, o al meglio aspettare il campano o il pugliese di turno per intravedere qualche campionato di serie D.

Ho fatto questo breve excursus storico per dire che la società ha vissuto due momenti storici completamente diversi nel tipo di organizzazione e conseguentemente nei risultati sportivi ottenuti.
Se i momenti sono diversi, certe dinamiche sono le stesse, e noi da esse dobbiamo prendere spunto per orientare la bussola operativa dell'associazione.

Per esempio il modello di costituire una squadra, di imprenditori locali e non, coesa, di appassionati disponibili a rivalutare e dare continuità alla squadra di calcio della città con rischi economici minimi, potrebbe essere uno dei compiti a tendere da perseguire della neoassociazione nella durata del suo mandato

About StefPag82

Admin Contatti Facebook, Twitter, Google+
«
Next
Post più recente
»
Previous
Post più vecchio

Nessun commento: